Zehn kleine Gutestunde 3

10 piccoli contenuti notevoli creati, letti, ascoltati, visti e, un po’, commentati

I fili rossi Rai e Calabria, Cesena al centro, il podcast su disgusto, l’orientamento nelle quinte superiori, iosonouncane e Frankie Hi-NRG MC.

  1. Ci sono stati aggiornamenti al limite del paradossale per la Calabria. Zuccatelli si è dimesso nel giro di un paio di giorni, “me l’ha chiesto il Ministro della Salute Speranza“. A seguito di queste condivisibili dimissioni, il Governo aveva nominato Eugenio Gaudio, medico ed ex rettore dell’Università La Sapienza, anche indagato dalla Procura di Catania nell’ambito di un’inchiesta su presunte irregolarità su concorsi accademici. Così, Gaudio non parte neanche per la Calabria, adducendo il rischio di eventuali crisi familiari. Nel frattempo, Gino Strada aveva espresso la sua disponibilità, a fronte in ogni caso dell’assenza di una proposta formale. Alla fine, Emergency collaborerà con la Protezione Civile. In queste ore, tarda mattinata di domenica 22 novembre, sta circolando il nome di Tronca (sebbene Zoom24 non sia una fonte da cui attingo spesso informazioni), nome già noto come commissario al Comune di Roma dopo la decadenza di Ignazio Marino.
  2. Filo rosso Rai. Titolo V, il format di Rai3 che aveva mandato in onda l’intervista a Cotticelli, ha annullato la partecipazione in puntata di Nicola Morra, presidente della commissione parlamente antimafia, a seguito delle sue dichiarazioni tremendamente infelici su Jole Santelli, presidente della Regione Calabria deceduta poco più di un mese fa. L’intervento di Morra era inserito in un discorso più ampio riguardante l’arresto di Domenico Tallini, presidente del consiglio regionale della Calabria, per concorso esterno in associazione mafiosa. In tutto questo, Crotone è stata sommersa dall’acqua, altra rappresentazione di una politica a dir poco senza lungimiranza.
  3. Nella scorsa “puntata“, scrivevo che avrei voluto parlare degli ospiti di Giletti, di solito portatori di autoassoluzioni sconclusionate. Accade, a volte e fortunatamente, che qualcuno metta per iscritto il mio pensiero, in questo caso Beatrice Dondi su L’Espresso.
  4. Cesena (la città in cui vivo) è stata protagonista delle notizie anche sulla stampa nazionale. Già detto di Zuccatelli, cesenate, aggiungiamo altri tasselli: le esternazioni offensive di un consigliere comunale della Lega e le conseguenti e imbarazzanti giustificazioni; la protesta durante gli Stati Generali del Movimento Cinque Stelle e il presunto allontanamento, virtuale, di Guiduzzi; la ‘Ndrangheta anche in Emilia-Romagna con il punto vendita a Cesena di Farmaeko, catena di farmacie e parafarmacie, creata anche grazie ai soldi del clan Grande Aracri, con l’inchiesta che ha portato all’arresto del suddetto Tallini.
  5. A proposito di esternazioni e di comunicazione social, UomoMordeCane sta proponendo una serie di pillole in una guida, efficace, all’uso dei social.
  6. E, a proposito di satiri, un fatto su Sgargabonzi: è laureato in psicologia. Nè positivo nè negativo, giusto un fatto.
  7. E, ancora, a proposito di guide, con Sinapsyche abbiamo pubblicato un nuovo episodio della nostra audioguida alle emozioni, raccontando di disgusto e disprezzo. La canzone di chiusura è Ma che bontà di Mina: l’ho vista condivisa su stories Instagram, ma sono anche sicuro che chi la condivida non sappia per niente perché questa canzone sia associata al disgusto. Ne presumo che anche gli oggetti delle foto possano avere le stesse caratteristiche della fine della canzone.
  8. A volte penso al Reddito di cittadinanza. Non è un’ossessione, ma per lavoro mi occupo di orientamento e, ogni tanto, se ne parla. Inoltre, era stato presentato e decantato come soluzione a tutti i mali del mercato del lavoro italiano e della povertà. E continua a essere presentato con toni trionfalistici, ma è troppo semplice presentare solo i numeri e i dati che fanno comodo. Perciò, consiglio questo approfondimento di Pagella Politica.
  9. Come detto poc’anzi, per lavoro faccio interventi di orientamento professionale e scolastico. Tra la settimana scorsa e la prossima, incontrerò virtualmente sette quinte superiori. Sono stato anche una specie di ologramma, perchè proiettato sulla LIM, essendo i ragazzi e le ragazze in aula causa laboratorio concomitante ed essendo io a casa. Immaginarmi proiettato mi ha fatto strano.
  10. Musicalmente, settimana degna di nota e, per me, soprattutto per queste due uscite: Novembre e Vedrai Vedrai di iosonouncane e Nuvole di Frankie Hi-NRG MC. In questo secondo caso, d’altronde, ho imparato che leggere le informazioni sotto il video di Youtube fa scoprire graditissime ed eccezionali collaborazioni.

Altro (parola della settimana): gremito. Parola che, forse, dovremo cominciare a usare in modo diverso. E anche l’esempio del dizionario online del CorSera ci fa capire che, forse, dovremo inventarci nuove situazioni gremite: un teatro gremito.

Un abbraccio potenziale,
Danilo
ZKG#3

Immagine di copertina: una serata bolognese di qualche anno fa, tre o quattro. Luci strane, persone incontrate solo quella sera, giubbotti ritrovati. Una serie di eventi tipici di serate belle.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...